Cos’è l’isolamento acustico?

Riguarda lo 'schermare' il suono, cioè l’atto di impedire al suono di passare al di là di una barriera; isolare acusticamente viene detto anche insonorizzare o realizzare una insonorizzazione. I risultati migliori si hanno tra un ambiente confinato (cioè una stanza, una sala) e un altro o tra l’esterno e un ambiente confinato e viceversa.
Le barriere antirumore all'aperto e gli schermi divisori al chiuso hanno dei limiti fisici che impediscono di avere alti livelli di isolamento (raramente superano i 20 dB) perchè comunque una 'parte' del suono riesce ad aggirare l'ostacolo.

Nei casi quotidiani, le migliori rese possono essere raggiunte:

- in fase di progettazione dell’edificio (la recente legge Italiana – il D.P.C.M. del 5 novembre del 1997 sui requisiti acustici passivi degli edifici - è esplicita a riguardo,) o anche di una singola stanza. Scegliendo i materiali, i dettagli e le tecniche di posa opportuni, la disposizione delle stanze e avendo assistenza sul cantiere da parte di un tecnico specifico e preparato;

- quando l’edificio è già abitato con interventi di bonifica mirati che possono prevedere il montaggio di strutture nuove o la sostituzione degli elementi esistenti (p.e. infissi, contropareti, muri non portanti, controsoffittature, contropareti, placcaggi, etc.). Anche quì si necessita lo studio di ogni singolo caso per ottimizzare e pianificare l'intervento al meglio delle risorse e delle caratteristiche della casa, dell'ambiente, in funzione delle esigenze e possibilità di chi investe. Dove richiesto partiamo da un'indagine fonometrica parziale o completa.

Contattateci nel caso vogliate appaltare lo studio acustico del vostro progetto o richiedere una consulenza ad hoc.

AllegatoDimensione
dpcm requisiti acustici passivi dic 97.pdf18 KB

Commenti

Isolare un locale per una batteria

Mio figlio sta imparando a suonare la batteria, e naturalmente i vicini stanno iniziando a protestare... Viviamo in una villetta a schiera, ed in effetti ho constatato che sia i nostri confinanti laterali che quelli che abitano davanti all'ingresso ricevono un voulme molto forte di suono. Il locale è seminterrato, sotto ci sono le fondamenta e sopra la nostra villetta; le misure sono 450x240, h235; le solette sono di cemento armato, mentre le pareti perimetrali in laterizio.
Come posso isolare in modo soddisfacente il locale senza spendere una cifra esagerata? (diciamo restare sotto gli 800 euro) Che materiali potete consigliarmi? Devo anche isolare pavimento e soletta superiore o bastano le pareti? Un amico mi ha consigliato il sughero, ma non so se va bene per questo tipo di suono. Mio figlio suona di giorno quindi non è necessario un completo abbattimento del rumore, basta che non sia troppo fastisioso.
Se lo reputate necessario, come faccio ad avere una vostra consulenza?
Grazie mille e complimenti per l'ottimo forum.
Roberto

isolare batteria

Per un insonorizzazione super economica può guardare la pagina relativa, ovviamente non dovrà attendersi un grande risultato da questa tecnologia, la batteria è una fonte sonora ad alta energia.
Dovrà utilizzare i pannelli anche sul soffitto, a pavimento bisogna cambiare tecnologia: parta utilizzando una pedana di legno su gomma.
Il sughero da solo non è adeguato all'applicazione a soffitto e parete, se non sotto la pedana, esistono comunque anche numerose gomme antivibranti equivalenti.

Per rispondere con precisione dovrei vedere la situazione; il sopralluogo è sempre il miglior modo per iniziare, in casi come il suo si può anche impostare una piccola consulenza a distanza se mi spedisce foto, piantina e risponde a una serie di domande specifiche.
Se è interessato al nostro aiuto ci chiami in ufficio o scriva pure un' email, veda la colonna a destra o usi il form nella sezione contatti.