La legge sospensiva sui requisti acustici passivi è stata dichiarata anticostituzionale

La Corte Costituzionale ha dichiarato illegittima la legge sospensiva sui requisiti acustici passivi degli edifici nelle contese tra costruttori-venditori e acquirenti di alloggi con sentenza S. 103/2013 del 22 maggio 2013.
La notizia era prevedibile e attesa, perchè le leggi sospensive del 2009 e 2010 erano state formulate male. D'ora in poi si riapre completamente la possibilità degli acquirenti di citare in giudizio chi ha costruito male.

Diventa quindi prioritario che il governo in carica emani una nuova legge, che elimini molti dei difetti e imprevisioni noti del DPCM 5/12/97, che regolamenti il contenzioso e che guardi con saggezza a prendere il meglio delle ultime norme UNI sulla classificazione acustica.

Lo staff dello studio Suonoevita è a disposizione per consulenze tecniche di parte, abbiamo molta esperienza a seguire sia i venditori/costruttori che gli acquirenti. In questi casi il consiglio per tutti è di prevenire e affrontare la questione appena si propone.

AllegatoDimensione
Incostitutionalita sospensiva passivi.pdf367 KB