La ricerca del silenzio assoluto.

E’ una sfida del tempo moderno. Fino a dopo la metà del secolo scorso in casa si sentivano benissimo i rumori esterni per via dei serramenti poco isolanti e gli impianti se c'erano facevano molto rumore. D'altro canto il mondo esterno in città era meno rumoroso di adesso e l’organizzazione e la collocazione delle attività rispetto a chi ci viveva intorno era molto più intelligente di quella che c’è adesso .

Oggi il mondo tecnico si trova davanti ad una sfida per questa nuova esigenza dei cittadini: avere privacy e silenzio in casa: è una sfida perché il silenzio assoluto in natura non esiste, solo in luoghi remoti senza acqua, senza vento e senza animali intorno; è una sfida perché nel silenzio assoluto qualsiasi intrusione è percepita chiaramente. Il nostro corpo quindi la sente come un pericolo e alza il livello dello stress.
In una nostra ricerca nel 2013 abbiamo dimostrato che il rumore di fondo notturno in Italia è già mediamente buono se si lavora sulla facciata (21 dBA misurati con attenzione come LAeq).
Il problema oggi in Italia è sempre l'evento che entra in casa e ci sveglia/ci agita: sempre più spesso è il rumore degli impianti tecnici, dei vicini, dei locali pubblici vicini, della strada quando è molto rumorosa. Per fermare questi disturbi la strategia deve essere ogni volta diversa e specifica.
Le regola d’ora è che più c’è silenzio e più dovranno essere alti i requisiti di isolamento e di bassa rumorosità degli elementi dell’edificio, si entra rapidamente in territorio tecnicamente complesso e che richiede molta attenzione se si vogliono risultati e costi limitati.

Oggi abbiamo diverse strade per trovare il silenzio, mettiamola in ordine di qualità (e di costo):

- Vivere in una villa isolata. Se è ben costruita e ha impianti moderni scelti con attenzione.
- Vivere in un nuovo edificio, che garantisca però requisiti acustici nord europei (quelli vigenti oggi in Italia sono minimi e non sono pensati per dare comfort di vita nelle abitazioni).
- Bonificare, ‘insonorizzare’, un vecchio immobile, ma funziona se prima si è fatta una diagnosi accurata e si sono definite le opere di insonorizzazione per priorità.
- Inserire in casa dei piccoli rumori naturali per avere un silenzio che non sarà assoluto ma sarà di qualità e nasconderà il disturbo.

Suonoevita ti aiuta in ogni caso.

Nei primi tre casi abbiamo servizi tecnici che garantiscono il cliente grazie alla nostra indipendenza ed esperienza: dal progetto acustica del nuovo edificio, al collaudo prima dell'acquisto e alle diagnosi dell'abitato per valutare la sua bontà acustica e migliorarla, alla ricerca dei preventivi e l'assistenza per dare qualità ai lavori.
Nell' ultimo caso studiamo il giusto rumore, su misura, da inserire in ogni singolo caso. Puoi provare a sperimentare fin da subito la tecnica del mascheramento con la nostra app gratuita per iPhone, l’idea è che nello stato naturale l’uomo viva meglio con dei rumori naturali rilassanti piuttosto che nel silenzio assoluto dove qualsiasi intrusione a casa, in albergo o in ufficio diventa un problema.

Contattaci per sapere come possiamo risolvere la tua situazione.