Mi è stato richiesto uno studio di impatto acustico, cosa significa?

I nostri servizi che possono interessare l'imprenditore e il cittadino che vuole eliminare problemi legati al rumore sono:

- Studi di fattibilità e previsioni di spesa;
- Ricerca di preventivi per risparmiare sui costi ma ottenere il massimo;
- Assistiamo il cliente davanti alla P.A.;
- Progetti di bonifica e di insonorizzazione di impianti e locali;
- Assistenza alla dichiarazione in autocertificazione quando consentito;
- Perizie e consulenze di parte (CTP) in caso di vertenze giudiziarie o extra-giudiziarie. Lavoriamo sia con gli avvocati del cliente sia con i migliori specialisti di acustica legale;
- Una rete di artigiani e aziende specializzate di fiducia che ci permettono di trovare rapidamente preventivi e realizzazre le opere che progettiamo;
- Seguiamo i lavori, ci interfacciamo rapidamente con i professionisti e le squadre già selezionate dal cliente;
- Eseguiamo collaudi fonometrici a fine lavori quando richiesto.
- Altri servizi interessanti.

I nostri preventivi sono gratuiti ma per rispetto del cliente non possiamo farli fare ad un sistema automatico. Contattateci per essere consigliati fin da subito.

Cos'è lo studio di impatto acustico.

Tutti i comuni devono chiedere per legge nazionale (n. 447/95 e suoi recepimenti regionali) una valutazione di impatto acustico , sia in fase previsionale all'avvio o al subentro di una attività (V.P.I.A.), sia nel caso di attività già avviata se sorgono lamentele o quando non si è consegnata la previsionale per tempo (V.I.A.). Se non viene chiesto non vuol dire che una attività è dispensata da rispettare i limiti.

Questo studio viene chiesto alle attività produttive e agli esercizi commerciali, soprattutto se c’è la possibilità che queste facciano rumore (abbiano un impatto sonoro, arrechino disturbo sonoro sul vicinato), quindi interessa anche tutte le attività di somministrazione di cibo e di bevande.
Questo studio deve partire da indagini e misure fonometriche sul posto e si sviluppa con calcoli tecnici e fisici fino a un progetto tecnico e organizzativo, si conclude con una dichiarazione certificata del tecnico abilitato che garantisce che l'attività in esame non inquina acusticamente verso i vicini, deve essere redatta da un tecnico competente in acustica ambientale riconosciuto (che deve essere iscritto a un apposito albo regionale), meglio se ha molta esperienza in materia.

NB La valutazione previsionale ha un valore preventivo perchè tutela l'imprenditore da spese e problemi successivi all'inizio attività: lo studio di ingegneria SuonoeVita ha ottime referenze ed è specializzato nel dare la massima qualità facendo risparmiare spese ed errori inutili.
Contattateci spiegandoci le vostre problematiche per ricevere rapidamente un preventivo gratuito su misura della vostra situazione.

Occupandoci esclusivamente di acustica applicata dal 2001 Suonoevita può seguirvi in tutte le situazioni:

- il ristorante/bar;
- la piccola, media e grande impresa;
- il privato cittadino disturbato dal rumore;
- il professionista incaricato di fare una valutazione e che necessita un supporto specialistico.

Grazie alle nostre sedi lavoriamo molto rapidamente in Lombardia, Veneto, Emilia, Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta. Spesso interveniamo nel resto del paese quando è necessario l'intervento di specialisti.

Novità legislazione

Da febbraio 2012 all'avvio dell'attività è permessa per legge l'autocertificazione dell'impatto acustico (firmata anche solo dal titolare dell'attività), ciò vale per alcune tipologie di attività che non abbiano musica al loro interno ed è chiaro ed evidente che non saranno rumorose.
Ciò semplifica il lavoro al comune perchè diminuisce le carte da gestire ma espone al rischio di una causa penale chi si autocertifica con leggerezza perchè la legge (DPR 227/2011) obbliga le attività a rispettare sempre e comunque i limiti di rumore imposti dal comune nel suo piano di zonizzazione acustica, compresi i limiti differenziali che sono molto severi, soprattutto dopo le 22.

Da gennaio 2014 la Regione Lombardia ha dato ulteriori chiarimenti per quanto riguarda circoli privati e pubblici esercizi definendo quando si può autocertificare la previsione di impatto acustico e quando non si può.

Limiti assoluti di immissione sonora

Si ricorda che la legge tutela molto il riposo delle persone e affida ai comuni la scelta di creare zone di rispetto di livelli sonori (come descritto dai limiti assoluti di immissione del DPCM 14/11/1997) in modo accurato sul loro territorio. Gran parte dei comuni Italiani hanno oggi un piano di zonizzazione acustica comunale mentre lo stile di vita, la sensibilità e la tolleranza delle persone al rumore continua a cambiare rispetto ai decenni scorsi. Si ricorda che se non c'è il piano di zonizzazione acustica valgono comunque i limiti del 1991 che sono lo stesso severi.

Gli studi previsionali di impatto acustico sono quindi utili a chi sta progettando di inserire una attività in una zona abitata e vuole risparmiare molti soldi organizzandosi al meglio fin da subito.
Gli studi su situazioni già esistenti (valutazioni di impatto acustico) sono obbligatori per chi ha vertenze col comune e/o con ARPA, ma anche per chi ha già questioni aperte con i vicini e vengo chiesti anche a chi sta subentrando in una attività pre-esistente.
Spesso è saggio effettuare delle analisi di propria iniziativa, prima dell'intervento dell'ARPA, di multe, ingiunzioni del comune o dell'avvio di cause legali che quasi sempre comportano tante spese certamente più grandi.

NB Se il comune non ha mai chiesto l'impatto acustico l'attività non ha nessun diritto perchè la legge sul rumore è nazionale e deve essere comunque rispettata.

Misure fonometriche per studiare l'impatto acustico di un bar
Analisi impatto sala per la musica dj
Modello 3D per lo studio di impatto acustico di un plateatico
Mappa del rumore per studiare l'impatto acustico
Lo studio della geometria nella previsione di impatto acustico

Il nostro staff dello studio di esperti ingegneri acustici offre la propria esperienza e conoscenze tecniche per effettuare le misure fonometriche e tutti i calcoli, simulazioni 3D e considerazioni che permettano di capire l’impatto del rumore generato (da impianti produttivi, attività artigianali e commerciali, bar, attività musicali) e contenerlo nei limiti di legge ottimizzando le risorse a disposizione (orari, tipologia di attività, logistica, etc.) e progettando le opere veramente necessarie (interventi sugli impianti, insonorizzazione degli ambienti, cabinature, barriere antirumore, etc.) e facendo risparmiare molte spese e perdite di tempo inutili.

Suonoevita è uno studio di ingegneria indipendente e questo è una garanzia per il cliente, il nostro interesse non è vendervi un materiale o dei prodotti ma trovare la soluzione giusta per la vostra situazione ai costi che potete affrontare.

Contattateci o telefonateci per spiegarci la vostra situazione e ricevere un preventivo gratuito.

Approfondimenti:

- Come si misura l'inquinamento sonoro: il limite differenziale.
- La normale tollerabilità del rumore.
- Alcune nostre referenze.
- Evitare i falsi miti della rete per non spendere i soldi inutilmente

Aggiornamento di nostro articolo di maggio 2011.