Quale rumore di fondo dovrei avere nel mio studio?

E’ indispensabile che il livello di rumore di fondo sia il più basso possibile, soprattutto in sala regia dove si deve controllare al meglio ciò che succede in sala ripresa e ascoltare i particolari più sfuggenti delle tracce o dei campioni.
Un altro motivo è che sempre più apparecchiature audio oggi dichiarano 100 dB e più di dinamica, cioè di escursione di livello che possono gestire fedelmente.
Ricordando che possiamo ascoltare a 90 dB solo per poche ore al giorno, senza rovinarci le orecchie, si capisce come sia fondamentale abbassare il limite inferiore per sfruttare quanta più dinamica. Quindi è importante tenere basso il livello del rumore dovuto alle ventole, ai dischi fissi, all’aria condizionata, gli altri impianti, etc. e di massimizzare l'insonorizzazione con l'esterno e con le altre stanze dello studio o del palazzo.

Grafico NRC

Esistono numerosi modi di classificare 'ufficialmente' il rumore di fondo, negli ambienti chiusi si usano le curve NC e PNC (preferred noise curves), mostriamo le seconde, in particolare quelle che interessano gli ambienti dove si registra il suono: gli ambienti professionali richiedono spesso che i suoi valori del rumore ambientale stia sotto le curve dei 15 e 20 dB (alcune, come la certificazione THX per le sale di regia delle soundrack, i 25 dB).

In un project studio e in un ambiente per l'home recording raccomando di non superare mai i 35 dB ma di sforzarsi di stare il più possibile sotto i 30 dB (tutti i valori qui riportati sono intesi a 1000 Hz = 1 Khz). Anche in sala di ripresa si devono rispettare questi valori, per non compromettere la qualità del segnale che si registra. Questi target progettuali fanno la differenza sulla qualità dei prodotti che escono dagli studi musicali.

Nelle radio FM la dinamica concessa dal canale di trasmissione è di soli 65 dB, ponendo per esempio a 85 dB l'ascolto da parte del fonico si capisce come egli necessitera comunque un fondo di 20 dB se vuole sfruttare al massimo la tecnologia a sua disposizione in fase di editing e di monitoring.