Risorse

Perché dovrei analizzare professionalmente il mio sistema d’ascolto?

Per essere più consapevole di cosa succede nella propria stanza, come essa influenza l' ascolto e sapere come si può migliorarla.
Nel punto in cui solitamente ascoltiamo le tracce audio, la musica o le colonne sonore dei film in realtà non ascoltiamo solo il segnale registrato, ma anche la somma di tutte le riflessioni che arrivano dagli oggetti e dalle pareti della stanza. Di fatto ci poniamo all’ultimo anello di un sistema composto principalmente dalle casse elettroacustiche e dalla stanza.

Cosa intendete per capitolato tecnico descrittivo?

E' un documento che produciamo in tutte le nostre consulenze relative alla realizzazione di un isolamento (insonorizzazione) e di una correzione acustica, viene scritto dopo aver studiato nei dettagli ogni situazione. Le informazioni sono raccolte sul posto con un sopralluogo di un nostro esperto in acustica, con o senza misure fonometriche a seconda della situazione, contro la crisi economica degli ultimi anni esiste un

Dove posizionare un pianoforte in una stanza?

Un pianoforte a coda o a mezza coda non deve essere posto vicino alle pareti, altrimenti il pianista soffrirà molto per le prime forti riflessioni, percepibili su tutte le frequenze.

Cosa sono le terze d'ottava?

Nel mondo dell'audio e dell'acustica definiscono un ulteriore metodo di suddividere lo spettro sonoro in bande, con maggiore dettaglio rispetto alla

Cos’è il tempo di riverbero?

E’ ancora oggi la misura principale nel mondo dell’acustica architettonica, fu definita da W. Sabine nel 1902 in seguito a numerose indagini sperimentali effettuate a Boston.

L’aria attenua(assorbe) il suono?

Sì, essendo un gas l’aria è un elemento con forze viscose al suo interno, disperde quindi parte dell’energia sonora che lo attraversa perturbandolo.

Qualche esempio di controllo del riverbero.

Uno degli aspetti principali della correzione acustica è la modifica del tempo di riverbero (solitamente misurato con i parametri T20 o T30) per portarlo a valori consoni al suo utilizzo (cinema, sala riunioni, sala d’ascolto, studio, aula, reception, ufficio,…), tenendo in considerazione il suo volume geometrico (p.e. una sala ripresa musicali di 50 metri cubi è ben diversa da una di 250 m3, possono avere anche applicazioni differenti o multipli, idem per una sala riunioni, una hall, etc.).

Ho la sala prove in garage, come posso insonorizzare la serranda?

L'insonorizzazione di un garage spesso non è così semplice quanto possa sembrare.
La scelta più immediata è quella di applicare un materiale fonoisolante alla serranda (p.e. gomma piombo, o gomma ad alta densità), ma questo intervento ne fa aumentare il peso rendendo difficile o persino pericolosa l'apertura, per un miglioramento in isolamento di pochi deciBel.

Siamo dotati di un sonar?

In ricezione sì e non lo sappiamo, perchè la nostra vita è dominata dalla visione e non facciamo caso alle capacità innate degli altri sensi; le persone non vedenti usano l'udito per localizzarsi

Sento le voci dei vicini di casa, cosa posso fare per insonorizzare?

Premesso che i tuoi vicini non ‘parlino’ a livelli sonori da cantante lirico, se le voci sono incomprensibili, attenuate, tendenzialmente il problema può essere risolto senza enormi difficoltà.