Vorrei dipingere il piramidale/bugnato che ho nella mia stanza, per un fatto estetico.

E’ una operazione che tendo a sconsigliare: tutti questi materiali (poliuretano e melammina in primis) difficilmente mantengono in maniera soddisfacente tinte all’acqua e richiedono prodotti più invasivi, che ne chiudono inevitabilmente i pori.
Ciò vuol dire che l’operazione di colorazione cambierà le caratteristiche acustiche del materiale, riducendone il potere di fonoassorbimento, soprattutto nelle frequenze dove dovrebbe funzionare al meglio.

Ricordo infatti che le riflessioni sonore vengono attenuate da questi materiali perché la loro energia è trasformata in calore durante l’attraversamento delle numerosissime micro-cavità presenti per la loro natura spugnosa. Da qui la loro denominazione di fonoassorbenti resistivi.
Le tele fonotrasparenti, tese davanti ai materiali fonoassorbenti, sono da sempre la soluzione preferita negli ambienti dove il colore delle pareti e del soffitto è importante. Nel caso si trovino sul mercato materiali già dipinti, consiglio comunque di richiedere e paragonare le schede tecniche con quelle dei materiali originari o equivalenti.